L’ozono è una forma arricchita dell’ossigeno (O3) è blu e ha un odore  pungente. L’ozono è un gas che, in natura, si forma nell’atmosfera grazie a scariche elettriche che modificano la stabile struttura molecolare dell’ossigeno (O2), trasformandolo in O3. Due atomi di ossigeno formano la molecola base, mentre il terzo atomo di ossigeno può staccarsi dalla molecola di ozono ed interagire con le molecole di altre sostanze.Una molecola di ozono è quindi formata da tre atomi di ossigeno ed è instabile: uno dei tre atomi tende infatti a separarsi per unirsi ad altre strutture molecolari, facendo ritornare la molecola di ossigeno (O2) alla sua forma stabile. Ma è proprio da questa instabilità che derivano le sue proprietà benefiche. L’ozono, insieme a forme reattive dell’ossigeno come il superossido, l’ossigeno singoletto, il perossido di idrogeno e gli ioni ipoclorito, viene prodotto naturalmente dai globuli bianchi per difendere l’organismo dagli  agenti esterni. I dati emersi dalla ricerca scientifica hanno evidenziato le molteplici proprietà dell0 Ossigeno Ozono Terapia:  antiinfiammatoria,  antidolorifica, miorilassante, antibatterica, procircolatoria, antiossidante. Tali effetti sembrano essere dovuti alla combinazione di diversi meccanismi d’azione:una minore produzione dei mediatori della flogosi (infiammazione), l’ossidazione (inattivazione) dei metaboliti algogeni che agendo sulle terminazioni nervose inducono il dolore, un netto miglioramento della microcircolazione sanguinea locale, con un miglior apporto di ossigeno ed una più rapida eliminazione delle sostanze tossiche, indispensabili per la rigenerazione delle strutture anatomiche lese. I primi generatori di ozono sono stati sviluppati da Werner von Siemens in Germania nel 1857. Nel 1870 si è avuta la prima relazione sugli effetti dell’ozono usato terapeuticamente per purificare il sangue.
Oggi l’ozonoterapia  è una pratica medica riconosciuta nella maggioranza della nazioni del mondo.